Festival delle Arti Contemporanee Verona

Breve presentazione

L'Accademia Kairòs di Verona e il NED Ensemble insieme per un grande progetto artistico:

il  Festival delle arti contemporanee vuole essere un momento di incontro, di contaminazioni tra arte, musica, letteratura, ballo e poesia con lo scopo di creare una sinergia continuativa e di divenire un punto di riferimento e di promozione per gli artisti italiani e stranieri di livello internazionale.

L’incontro tra queste due associazioni farà sì che nuovi importanti progetti vengano avviati e attivati attraverso scelte coraggiose che spaziano dal barocco alle prime esecuzioni assolute, ospitando nomi prestigiosi del panorama internazionale.

Un  festival che premia un grande sforzo produttivo ed artistico della Kairòs e del NED Ensemble con lo scopo di coinvolgere lo spettatore per farlo partecipe nella costruzione spettacolare  e performativa della nuova rassegna.

Direzione artistica: Paola Fornasari Patti  Direzione musicale: Andrea Mannucci

 

Seconda edizione online 2020/2021

Anche in questo momento così difficile per la musica, il Festival non si ferma ma sceglie di continuare, seppur con degli eventi online.

"Realizzare un’ idea vuol dire credere nel suo potenziale e dare forza e fiducia affinché questo prenda forma. Con questa forza, convinzione ed amore per l’arte, è nato il Festival delle Arti Contemporanee che ha visto la sua prima edizione negli spazi dedicati alla cultura, davanti ad un pubblico appassionato, attento e coinvolto.
È triste pensare che questa “magia” non possa nuovamente ripetersi, ma l’arte ed il mondo della cultura, da sempre, sono i più penalizzati quando nella società si presentano dei problemi, delle ristrettezze, delle difficoltà, e la nostra società non considera l’arte e la cultura come patrimonio dell’umanità per i valori sociali, umani, spirituali e di crescita in esse contenute e, come tali, indispensabili alla vita. L’esecuzione di un concerto o spettacolo in streaming non potranno mai sostituire un concerto o uno spettacolo “dal vivo”, perché quella magia resta e resterà irripetibile, ma aiuterà a “non far morire” un’idea, e se l’idea non muore non morirà un progetto, e se il progetto non muore, non morirà la voglia di costruire, e se avremo ancora voglia di costruire vuol dire che siamo ancora vivi."  Paola Fornasari Patti

"In questo momento in cui la cultura e il mondo dell’arte sono stati colpiti così duramente dalle restrizioni in atto imposte dalla pandemia, una delle alternative per non disperdere i nostri progetti, è quella di presentarli on line attraverso i canali social. Personalmente sono stato sempre contrario allo streaming, privo di quella ovvia componente fondamentale che è il contatto con un pubblico vero in uno spazio dedicato vero, purtroppo, in questo momento, è l’unico supporto che permette all’arte musicale di rimanere viva e di regalarci ancora emozioni.  In questo periodo, in cui i teatri e i luoghi della cultura sono chiusi, il Festival dedicato all’arte contemporanea non si ferma e grazie agli spazi virtuali continua a diffondere la bellezza offrendo uno sguardo sull’arte nuova, bella e innovativa.”  Andrea Mannucci

"7 PAROLE - Suite sentimentale di Andrea Mannucci"
29 Novembre 2020

Su testo fantasma di Marco Ongaro

per quintetto con pianoforte

Andrea Mannucci, direttore

Ned Ensemble, interpreti

"Ritratto in musica del compositore Alessandro Solbiati"
13 Dicembre 2020

"6 brevi pezzi" per clarinetto e pianoforte,  Gabriele Galvani e Adriano Ambrosini

"Felix sonata" per violino e pianoforte, Miranda Mannucci e Federico Melis

"Hölderlin Lieder" per soprano e pianoforte, Nadina Calistru e Adriano Ambrosini

"Compositori a confronto: Fabrizio De Rossi Re e Marco Betta"
27 Dicembre 2020

"Mura, marmo, mare" di F. De Rossi Re, soprano Carlotta Bellotto

"Viaggio segreto" di M. Betta

Andrea Mannucci, direttore

Ned Ensemble, interpreti

"IL DUELLO: due racconti in versi di Marco Ongaro, su musica di Andrea Mannucci"
17 Gennaio 2021

Filippo Tonon, voce recitante

Trio Quodlibet, trio d'archi

Ned Ensemble, quartetto d'archi e pianoforte