Festival delle Arti Contemporanee Verona

Breve presentazione

L'Accademia Kairòs di Verona e il NED Ensemble insieme per un grande progetto artistico:

Il  Festival delle arti contemporanee vuole essere un momento di incontro, di contaminazioni tra arte, musica, letteratura, ballo e poesia con lo scopo di creare una sinergia continuativa e di divenire un punto di riferimento e di promozione per gli artisti italiani e stranieri di livello internazionale.

L’incontro tra queste due associazioni farà sì che nuovi importanti progetti vengano avviati e attivati attraverso scelte coraggiose che spaziano dal barocco alle prime esecuzioni assolute, ospitando nomi prestigiosi del panorama internazionale.

Un  festival che premia un grande sforzo produttivo ed artistico della Kairòs e del NED Ensemble con lo scopo di coinvolgere lo spettatore per farlo partecipe nella costruzione spettacolare  e performativa della nuova rassegna.

Direzione artistica: Paola Fornasari Patti  Direzione musicale: Andrea Mannucci

 

La prenotazione è obbligatoria, causa le vigenti norme sanitarie e posti limitati

 

Terza edizione 2022

 

 

L'Arte ci sostiene e ci incoraggia, inducendo anche alla riflessione.

Di cultura e di Arte abbiamo bisogno.

L’Accademia Kairòs e il NED Ensemble, organizzatori e promotori, sono ancora una volta insieme e vicino alla città e alle persone che la vivono presentando un programma che propone la letteratura confrontata con la musica e proponendo concerti che allietano e ampliano la nostra cultura musicale, spaziando in epoche e stili differenti.

 

 

EVENTO SOLD OUT!
"Tra Letteratura e Musica, quando poesia e note si incontrano"
29 Gennaio 2022
ore 17:00 - Sala Impero, Hotel Due Torri Verona

Reading di letture poetiche e musicali con Ida Travi, Marco Ongaro, Federico Zandonà, Andrea Mannucci, Chiara Bernardini

musiche di F. Poulenc, A. Mannucci, B. Britten, F. Zandonà, A. Berg

 

Carlotta Bellotto e Nadina Calistru, soprani

Federico Donadoni, pianoforte

 

 

 

EVENTO SOLD OUT
"La Canzone italiana dagli anni '60 ai giorni nostri"
12 Febbraio 2022 
ore 17:00 - Sala Impero, Hotel Due Torri Verona

Un variegato percorso che affronta la Canzone italiana con due brani in prima esecuzione assoluta

musiche di C. Baglioni, R. Zero, G. Paoli, L. Battisti, A. Mannucci, G. Vesentini, R. Cocciante, ...

Arrangiamenti di Giovanni Cunego, Andrea Tarantino, Salvatore Barresi, Moein Fathi, Ilaria Righi, Matteo Favalli, Federico Bianchi

Francesca Murari, Enrico Frigo, voci

I Solisti del NED Ensemble:
Gabriele Galvani, clarinetto
Louise Antonello, violino
Afra Mannucci, violoncello
Andrea Mannucci, pianoforte

"Incontro con il compositore Michele Dall'Ongaro"
26 Febbraio 2022
ore 17:00 - Sala Impero, Hotel Due Torri Verona

Michele Dall’Ongaro, compositore, musicologo e conduttore radiofonico, attuale Presidente dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma

Musiche di Dall'Ongaro, edite da Suvini Zerboni di Milano

Carlotta Bellotto, Nadina Calistru, soprani

Roberta Nobile, flauto
Gabriele Galvani, clarinetto
Miranda Mannucci, violino
Afra Mannucci, violoncello
Sara Capone, Flavia Casari, pianoforte
Andrea Mannucci, direzione

"Emozioni in musica"
12 Marzo 2022
ore 17:00 - Sala Impero, Hotel Due Torri Verona

Emozioni in Musica, omaggio alla donna. Un variegato ritratto al femminile di opere scritte da compositrici italiane alternate a lavori in cui la figura femminile colpisce l’immaginario maschile, un crogiolo di emozioni senza confine…

musiche di N. Radojevic, F. Zandonà, P. Ciarlantini, A. Costantini, B. Rettagliati, G. Scalici, F. Mantovani, A. Mannucci

Carlotta Bellotto, Nadina Calistru, soprani

I Solisti del NED Ensemble:
Trio Mannucci
Davide De Ascaniis, violino
Afra Mannucci, violoncello
Andrea Mannucci, pianoforte

"Vespro universale"
26 Marzo 2022
ore 21:00 - Basilica di Sant'Anastasia, Verona

La meravigliosa Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra K 365 di W.A. Mozart apre le le porte alla prima esecuzione assoluta del "Vespro Universale", cantata sacra (versione ridotta per due soprani e orchestra da camera), musica di Andrea Mannucci su testo di Papa Francesco, tratto dalla Preghiera recitata dal Papa il 27 marzo 2020 per la fine della pandemia

Presentazione a cura di Mario Rossi

Miranda Mannucci, violino
Alessandro Prandi, viola
Carlotta Bellotto, Nadina Calistru, soprani

Orchestra da camera “F.E. Dall’Abaco” di Verona
Gianmarco Scalici, direzione

Seconda edizione online 2020/2021

Anche in questo momento così difficile per la musica, il Festival non si ferma ma sceglie di continuare, seppur con degli eventi online.

"Realizzare un’ idea vuol dire credere nel suo potenziale e dare forza e fiducia affinché questo prenda forma. Con questa forza, convinzione ed amore per l’arte, è nato il Festival delle Arti Contemporanee che ha visto la sua prima edizione negli spazi dedicati alla cultura, davanti ad un pubblico appassionato, attento e coinvolto.
È triste pensare che questa “magia” non possa nuovamente ripetersi, ma l’arte ed il mondo della cultura, da sempre, sono i più penalizzati quando nella società si presentano dei problemi, delle ristrettezze, delle difficoltà, e la nostra società non considera l’arte e la cultura come patrimonio dell’umanità per i valori sociali, umani, spirituali e di crescita in esse contenute e, come tali, indispensabili alla vita. L’esecuzione di un concerto o spettacolo in streaming non potranno mai sostituire un concerto o uno spettacolo “dal vivo”, perché quella magia resta e resterà irripetibile, ma aiuterà a “non far morire” un’idea, e se l’idea non muore non morirà un progetto, e se il progetto non muore, non morirà la voglia di costruire, e se avremo ancora voglia di costruire vuol dire che siamo ancora vivi."  Paola Fornasari Patti

"In questo momento in cui la cultura e il mondo dell’arte sono stati colpiti così duramente dalle restrizioni in atto imposte dalla pandemia, una delle alternative per non disperdere i nostri progetti, è quella di presentarli on line attraverso i canali social. Personalmente sono stato sempre contrario allo streaming, privo di quella ovvia componente fondamentale che è il contatto con un pubblico vero in uno spazio dedicato vero, purtroppo, in questo momento, è l’unico supporto che permette all’arte musicale di rimanere viva e di regalarci ancora emozioni.  In questo periodo, in cui i teatri e i luoghi della cultura sono chiusi, il Festival dedicato all’arte contemporanea non si ferma e grazie agli spazi virtuali continua a diffondere la bellezza offrendo uno sguardo sull’arte nuova, bella e innovativa.”  Andrea Mannucci

"7 PAROLE - Suite sentimentale di Andrea Mannucci"
29 Novembre 2020

Su testo fantasma di Marco Ongaro

per quintetto con pianoforte

Andrea Mannucci, direttore

Ned Ensemble, interpreti

"Ritratto in musica del compositore Alessandro Solbiati"
13 Dicembre 2020

"6 brevi pezzi" per clarinetto e pianoforte,  Gabriele Galvani e Adriano Ambrosini

"Felix sonata" per violino e pianoforte, Miranda Mannucci e Federico Melis

"Hölderlin Lieder" per soprano e pianoforte, Nadina Calistru e Adriano Ambrosini

"Compositori a confronto: Fabrizio De Rossi Re e Marco Betta"
27 Dicembre 2020

"Mura, marmo, mare" di F. De Rossi Re, soprano Carlotta Bellotto

"Viaggio segreto" di M. Betta

Andrea Mannucci, direttore

Ned Ensemble, interpreti

"IL DUELLO: due racconti in versi di Marco Ongaro, su musica di Andrea Mannucci"
17 Gennaio 2021

Filippo Tonon, voce recitante

Trio Quodlibet, trio d'archi

Ned Ensemble, quartetto d'archi e pianoforte

"Il Canto è donna"
Omaggio  a tre compositrici italiane della SIMC
31 Gennaio 2021

Andreina Costantini, "Ora il corpo"

Barbara Rettagliati, "Tu che pulsavi oltre i battiti possibili" e "Il Mistero"

Paola Ciarlantini, "Dammi mille baci"

 

Carlotta Bellotto e Nadina Calistru, soprani

Andrea Mannucci, pianoforte

Prima edizione 2019/2020

 

L’incontro tra la Kairòs e in NED Ensemble farà sì che nuovi importanti progetti vengano avviati e attivati attraverso scelte coraggiose con prime esecuzioni assolute, ospitando nomi prestigiosi del panorama internazionale.

Il calendario proposto è ricchissimo di novità: si parte con la prima assoluta dell’opera tragica “MORO” in un atto e 11 scene presso la Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona, per proseguire presso il Salone dei concerti di Palazzo Camozzini e poi le sale dell’Hotel Due Torri con concerti dedicati alle musiche di  Fabrizio Fontanot, Marco Betta, Fabrizio De Rossi Re, Alessandro Solbiati. In conclusione troviamo la messinscena dello “Trittico dello Smartphone” con la regia di Paola Fornasari e il concerto conclusivo con l’orchestra d’archi NED Ensemble in opere di Ennio Morricone, Otorino Respighi e Andrea Battistoni.