Filippo Tonon

turandot-2016

 

FILIPPO TONON

REGISTA E SCENOGRAFO

Nel 2000 si laurea in Architettura allo IUAV di Venezia.

Si diploma in Canto lirico sotto la guida del mezzosoprano Paola Fornasari Patti con la quale continua la sua ricerca artistica e professionale.

 

Dal 2005 al 2013 è regista, scenografo e costumista per:

Il mondo della Luna di B. Galuppi al Festival Galuppi di Venezia, L’elisir d’amore di G. Donizetti per l’Accademia Opera Festival di Cagli, Don Giovanni di W. A. Mozart per l’Accademia Opera Festival di Cagli, Bastiano e Bastiana di W. A. Mozart a Savona, Jephte e La historia di Baltazar di Carissimi a Madrid e per il Festival Monteverdi del Teatro Ponchielli di Cremona , Il Telefono di G. Menotti a Verona, Il Maestro di musica di G. B. Pergolesi a Savona, il musical Il Gatto con gli stivali di M. Tutino al Teatro Nuovo di Verona, regista per la ripresa de La Vedova allegra (Vesela Vdova) di F. Lehàr al National Theatre di Maribor (Slovenia) con la regia del M° Hugo de Ana. Nel 2014 firma la regia di Carmen di G. Bizet al Theatro Municipal de São Paulo (Brasile). Nel 2016 firma regia, scene e luci per Turandot di G. Puccini al National Theatre di Maribor (Slovenia), produzione ripresa lo stesso anno al Teatro Filarmonico di Verona e nel 2017 al Teatro Comunale di Sassari. Nel 2017 firma regia, scene e luci per Il Trovatore di G. Verdi al National Theatre di Maribor (Slovenia) che viene ripreso, lo stesso anno, al Teatro Verdi di Padova e, quest’anno, al Teatro Verdi di Trieste.

 

Dal 2005 al 2011 è scenografo per:

prima rappresentazione assoluta de Una notte nel bosco di A. Zanon per la Fondazione Arena di Verona, prima rappresentazione in tempi moderni de Il parlatore eterno di A. Ponchielli a Lecco, Concerto Suggestioni del Sud America con musiche di Astor  Piazzolla a Savona, Cerimonia di Apertura del IV° Convegno Ecclesiale Nazionale C.E.I. tenuto all’Arena di Verona, Bastiano e Bastiana di W. A. Mozart a Milano, il balletto Cenerentola di S. Prokof’ev al Teatro Filarmonico di Verona (due produzioni), Concerto sulla musica da film a Savona, balletto Jago, l’onesta poesia di un inganno di F. Antonioni e Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn al Teatro Filarmonico di Verona, al Maggio Musicale Fiorentino e al Teatro Comunale di Bologna.

 

Dal 2000 al 2006 è assistente alla regia de:

Don Giovanni di Mozart al Festival di Bassano (VI) (regia di Ulisse Santicchi), Dido and Aeneas di Purcell al Teatro Olimpico di Vicenza (regia di Ulisse Santicchi), Il Trovatore di Verdi al Teatro Verdi di Sassari (regia di Mattia Testi), Die Entführung aus dem Serail di Mozart al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona (regia di Giorgio Strehler), Die Entführung aus dem Serail di Mozart al Teatro Kursaal di San Sebastiàn (Spagna) (regia di Giorgio Strehler), dove ha seguito personalmente la ripresa registica.

 

Dal 2002 è aiuto regista per la Fondazione Arena di Verona lavorando per le seguenti produzioni e riprese:

Aida di G. Verdi (regia di Franco Zeffirelli), Nabucco di G. Verdi (regia G. Gregori), Carmen di Bizet (regia di Franco Zeffirelli), Rigoletto di G. Verdi (regia Ivo Guerra), Madama Butterfly di G. Puccini (regia di Franco Zeffirelli), Trovatore di G. Verdi (regia di Franco Zeffirelli), La Gioconda di A. Ponchielli (regia di Pierluigi Pizzi), La Bohème di G. Puccini (regia di Arnaud Bernard), Tosca di G. Puccini (regia di Hugo de Ana), La Sonnambula di V. Bellini (regia di Hugo De Ana), Anna Bolena di G. Donizetti (regia di Graham Vick), Aida di G. Verdi (regia di Giampiero Solari), Il barbiere di Siviglia di G. Rossini (regia di Hugo de Ana), Aida di G. Verdi (regia G. De Bosio), Nabucco  di G. Verdi (regia di Denis Krief), Turandot di G. Puccini (regia Franco Zeffirelli), Romèo et Juliette di C. Gounod (regia di Francesco Micheli), Don Giovanni di W. A. Mozart (regia Franco Zeffirelli), Nabucco  di G. Verdi (regia di G. De Bosio), Aida di G. Verdi (regia de La Fura dels Baus), Nabucco  di G. Verdi (regia di A. Bernard), Carmen di G. Bizet (regia Hugo de Ana).

 

Dal 2006 è assistente alla regia di Hugo de Ana con il quale ha lavorato per Tosca di G. Puccini (Arena di Verona), Il barbiere di Siviglia di G. Rossini (Arena di Verona), La Sonnambula di V. Bellini (Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Verdi di Padova, Teatro Lirico di Cagliari, Royal Opera House di Muscat-Oman, National Theatre di Maribor), La Favorite di G. Donizetti (Teatro Municipal di Santiago de Chile, Festival Internacional de Santander-Spagna, Teatro de la Maestranza di Siviglia) La Traviata di G. Verdi (Teatro Municipal di Maribor – Slovenia e Teatro Verdi di Padova), Aida di G. Verdi (Teatro Verdi di Padova, Teatro Verdi di Trieste e National Theatre di Sofia – Bulgaria), La vedova allegra di F. Lehàr (Teatro Verdi di Padova, Teatro Sociale di Rovigo), Senso di M. Tutino (Teatro Massimo di Palermo, Teatro Wielki di Varsavia), Simon Boccanegra di G. Verdi (Auditorium Euskalduna di Bilbao, Teatro Regio di Parma), Don Carlo di G. Verdi (Teatro Regio di Torino), Ernani di G. Verdi (Teatro dell’Opera di Roma), Samson et Dalila di C. Saint-Saëns e Norma di V. Bellini (National Theatre di Sofia – Bulgaria e Teatro Filarmonico di Verona), Jérusalem di G. Verdi (Teatro Regio di Parma), La fanciulla del West di G. Puccini (Teatro San Carlo di Napoli).

 

Nel 2008 è Docente di espressività e recitazione per i corsi tenuti dalla Provincia di Savona.

Dal 2010 è Docente di Scenotecnica presso l’Opera Academy di Verona – Polo Nazionale Artistico di alta specializzazione sul Teatro Musicale e Coreutico.