Giovanni Patti

giovanni-patti-1

 

GIOVANNI PATTI

PRIMO BALLERINO FONDAZIONE ARENA DI VERONA

VICEPRESIDENTE DI EVENTI DANZA VERONA

RESPONSABILE SETTORE DANZA

Giovanni Patti è nato a Catania dove all’età di tredici anni ha iniziato gli studi di danza classica e spagnola. In seguito è stato impegnato come solista presso il Teatro Massimo Bellini della sua città. Nel 1983 è entrato a far parte del Corpo di ballo dell’Arena di Verona e come solista e primo ballerino ha danzato nelle produzioni Sinfonia in re (coreografia di Jirˇi Kylian), Giù nel nord (Mats Ek), Il Mandarino meraviglioso e La Strada (Mario Pistoni), Untitled (Philobolus), La Renna della Luna (Birgit Culberg).

Dal 1987 ha danzato come primo ballerino nelle produzioni di Aida coreografate da Mario Pistoni, Susanna Egri, Pieter Van Deer Sloot e Vladimir Vassiliev; in Adriana Lecouvreur (Monti-Barbiè), La Vedova allegra (Crivelli-Urbani), Carmen (Karpò-Camborio).

Dal 1992 è primo ballerino stabile ricoprendo i ruoli principali nei balletti Il Cappello a tre punte (Amedeo Amodio), Catulli Carmina (John Buttler), Mascherata veneziana (Fabrizio Monteverde), Spartacus (Youri Vamos), Lo Schiaccianoci (Joseph Russillo).

 
Il suo percorso artistico prosegue nella metà degli anni Novanta con
Superstright is coming down e Salgari (Daniel Ezralow), L’Anfiparnaso ed Edipo tiranno (Mauto Bigonzetti), Cabiria (Amedeo Amodio), La Vedova allegra (Bolognini-Spinks), Sogno di una notte di mezza estate (Albert Mendez), Rapsodia in Blu (Jeremy Leslie Spinks).


Nel 1997 l’étoile Carla Fracci, allora direttore del Corpo di ballo dell’Arena di Verona, lo promuove al massimo livello artistico previsto nelle Fondazioni Lirico Sinfoniche, dopo averlo impegnato nelle produzioni
Stravinskjana (Gianfranco Paoluzzi), Antonio e Cleopatra (Luc Bouy). Galà romantico, La Gitana (Chalmer-Bouy), La Signorina maestra e il teppista (Bouy), Il Talismano (Paul Chalmer).


Con Robert North ha danzato
Annunciazione, Entre Dos Aguas, Troy Game, Short cut, Miniature al Filarmonico proseguendo con La Vedova allegra (Montresor-Buillar) in Arena, La Tempesta (Monteverde) e I Due gentiluomini di Verona (Stefano Giannetti) al Teatro Romano.


Tra le sue interpretazioni ricordiamo:
Caravaggio ed Ibsen, per lui creati dal coreografo Jeremy Leslie Spinks, Les Sylphides con la coreografia di Mikail Fokine, i ruoli di Tebaldo e Romeo in Romeo e Giulietta coreografia di Roberth Nort, il Matto nel balletto La Strada coreografia di Mario Pistoni, Coppelius e Franz in Coppelia, Hilarion e Albrecht in Giselle, Giuda e Cristo in Laudes Evengelii (coreografia di Leonide Massine), Jorgos e Zorba in Zorba il Greco coreografia di Lorca Massine, Torero Espada, Camacho e Basilio in Don Quixote, ne La Bella Addormentata danza il doppio ruolo di Carabosse e Blue Bird, Camille e Danilo ne La Vedova Allegra. Inoltre è stato protagonista dei balletti Galà d’autunno, Alma Latina, Jardin aux Lilas, Viaggio in Italia, C’era una volta..., Il Sogno veneto di Shakespeare, Trittico Novecento, La Boutique fantasque e Drowning by Numbers (Matteo Levaggi), Romeo e Giulietta (Amedeo Amodio), Seconda pelle (Hans Camille Vancol), L’Opera da tre soldi (Mario Piazza).

Nel dicembre 2007 è unico interprete di Jago, l’onesta poesia di un inganno, una nuova commissione della Fondazione Arena con coreografia di Francesco Ventriglia e musica di Francesco Antonioni.


Incontri fondamentali e particolarmente significativi per importanza artistica sono stati con i coreografi Birgit Cullberg, Mats Ek, Amedeo Amodio, John Butler, Yuri Vamos, Daniel Ezralow, Mauro Bigonzetti, Fabrizio Monteverde, Matteo Levaggi e Francesco Ventriglia.


Ha danzato con Luciana Savignano, Anna Razzi, Carla Fracci, Rudolf Nureyev, Marco Pierin, Oriella Dorella, Raffaele Paganini, Viviana Durante, Renata Calderini, Giuseppe Picone, Roberto Bolle, Vladimir Malakhov, Irek Mukamedov, Gregor Hatala, Yelena Pankova.

Nel 1999 è stato insignito del premio Positano “Leonide Massine”.


Nel 2001 è stato assistente alla direzione del ballo presso la Fondazione Arena.

Da tempo si dedica all’Insegnamento e viene invitato come giudice nelle commissioni di Concorsi e come Docente di Masterclass. Crea Eventi Danza Verona e organizza lo Stage Internazionale di Danza Città di Verona oggi alla 4a edizione, dove invita Docenti ed Etoile di fama Mondiale, e la prima edizione del Concorso Città di Verona. Per tre anni è stato responsabile settore Danza di Next Generation-Nuovo Contest Televisivo e Membro del Direttivo de “La Fabbrica della Musica” (Danza e Canto).